Iscriviti alla nostra mailing list

Le questioni del territorio: l’intervista

Gubitosi: basta campanili, nessuno può fare da solo

Il patron di Giffoni rilancia l’offerta di collaborazione all’Irpinia

<<Ripartiamo dall’Irpinia e dal suo patrimonio culturale>>, dice Claudio Gubitosi, ideatore e promotore 43 anni fa del <<Giffoni Film Festival>>, oggi <<Giffoni Experience>>, la manifestazione che dal 19 al 28 luglio raccoglierà a Giffoni Valle Piana il meglio dell’offerta cinematografica internazionale per i più piccoli. L’anno scorso Gubitosi ebbe contatti e incontri pubblici con l’allora assessore regionale al Turismo, Giuseppe De Mita, il presidente di Confindustria Avellino, Sabino Basso e amministratori della provincia per realizzare anche in Irpinia un progetto culturale di rilievo,mettendo a disposizione la sua esperienza e la sua passione. Un rapporto che pareva essere destinato a produrre importanti iniziative, poi il blocco, il silenzio, il ritorno a zero, come ieri nell’intervista al <<Mattino>> ha ricordato Basso.

Ora Gubitosi rilancia: <<Dalla nostra parte abbiamo “Aspettando Giffoni”,  il grande rapporto di amicizia che ci lega al suo direttore artistico, Alfonso Scarinzi, e la consapevolezza che per fare cose belle ci vogliono solo idee. Sarebbe interessante instaurare nuove sinergie, organizzare eventi con il festival cinematografico “Laceno d’Oro” e incontri di cultura e spiritualità in luoghi come l’Abbazia del Loreto a Mercogliano. Per ripartire insieme dobbiamo predisporci al confronto e superare quelle logiche campanilistiche ormai fuori tempo>>. <<Da soli non andiamo da nessuna parte, -sottolinea Gubitosi- per cui rimettiamo in moto le nostre energie e facciamo impresa>>.

Intanto, anche l’Irpinia sarà protagonista del <<Giffoni Film Experience 2013>>, a partire dalle attesissime anteprime di <<Monster University>> della Disney e de <<I puffi 2>> della Columbia Pictures.

A rappresentare la Terra di mezzo alla rassegna di Giffoni, che quest’anno vedrà la partecipazione di attori del calibro di Alessandro Gassman, Eddie Redmayne, Giancarlo Giannini e Paul Sorvino, saranno la mostra fotografica <<Castelli e fortificazioni in provincia di Avellino>> del graphic designer Giuseppe Ottaiano e il film <<L’ultimo goal>>, prodotto dalla JamFilm per la regia di Federico Di Cicilia. Il reportage fotografico di Ottaiano, oggi nucleo principale del Museo dei castelli di Casalbore, sarà esposto con i suoi 150 scatti di manieri irpini nel <<Guest Office>> del festival di Giffoni a partire da martedì 23.

<<I castelli dell’entroterra sono incredibilmente affascinanti -afferma Claudio Gubitosi- e possono acquisire una grande importanza nel mondo del cinema. La presenza della mostra di Ottaiano all’happening sociale rafforza sia il nostro legame con l’Irpinia e la città di Avellino sia la volontà di istituire un’agenzia che contribuisca alla loro promozione e più in generale alla valorizzazione dei caratteristici borghi della Campania, coinvolgendo i vecchi masterclasser e i giovani che stanno crescendo con i vari format della rassegna>>.

Il film <<L’ultimo goal>> di Federico Di Cicilia verrà, invece, proiettato fuori concorso il primo giorno del festival, alle 17, presso la sala Lumière. Il lungometraggio, prodotto dall’irpino Alberto De Matteis grazie anche ai contributi ottenuti con un progetto in <<crowdfunding>> del regista Di Cicilia, è stato girato nel 2012 tra Sant’Angelo dei Lombardi e Villamaina e racconta la storia di Peppino, un ragazzo che come tanti suoi coetanei ama giocare a pallone. Il padre Gerardo e l’allenatore Carmando lo stimolano a perseguire il sogno di diventare un grande campione, ma tra infortuni, amori e crisi adolescenziali non tutto va come sperato. <<E’ un film interessante e ben fatto, -sottolinea Gubitosi- che merita di essere proposto al grande pubblico perché offre una storia di provincia che serve all’Italia>>. Il cast artistico è composto da attori di comprovata esperienza e professionalità. Si pensi a Renato Carpentieri e Massimiliano Gallo. Ad essi si affiancano gli attori emergenti Daniela De Vita, Gerardo De Blasio, Martha Festa, Piero Cardano, Nicola Capobianco e Rosetta Lepore.

Dell’Irpinia e delle sue tradizioni si parlerà venerdì 26 con Giancarlo Giannini, che ha recitato nel lungometraggio <<La seconda vita>> di Modestino Di Nenna al fianco dei ragazzi diversamente abili dell’associazione irpina onlus <<Noi con loro>>. Per l’occasione è prevista la visione del film e un incontro dibattito con Giannini, il regista e i membri del cast.


Questo sito utilizza i cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.