Iscriviti alla nostra mailing list

Fortezze e castelli irpini in mostra a Bari

Si terrà al castello Svevo di Bari da oggi fino al 13 novembre, organizzata dell'Ept di Avellino la mostra "Rocche, fortezze e Castelli in Irpinia, immagini come appunti di viaggio" che rappresenta un momento significativo di valorizzazione e di promozione per il rilancio del turismo e dello sviluppo socio-economico dell'Irpinia fuori dai confini provinciali e regionali con una particolare attenzione alle regioni limotrofe. Con questa iniziativa l'EpT di Avellino intende, infatti, consolidare un'azione di valorizzazione extra regionale del territorio irpino, ricco di bellezze naturali, di luoghi della storia e numerosi monumenti di epoca medioevale, nonché di santuari, abbazie e basiliche che testimoniano la profonda religiosità di queste terre. La scelta della Puglia non è stata affatto casuale. Proprio la presenza di castelli, rocche e manieri disseminati sull'intero territorio rappresenta, infatti, uno degli elementi più forti e di più immediata evidenza che uniscono le terre d'Irpinia e quelle della Puglia: segni incantevoli e maestosi di una ricca e travagliata storia condivisa, specialmente se si guarda al periodo normanno-svevo-angioino-aragonese.
In Irpinia i siti di incastellamento costituiscono un patrimonio inestimabile: oltre 70 tra manieri, torri e borghi fortificati. "La mostra fotografica - afferma l'attuale commissario straordinario dell'Ept di Avellino, Loredana Conti - rientra nell'ambito di un progetto di promozione extra regionale delle Terre d'Irpinia e presenta al pubblico una selezione delle oltre 120 immagini, realizzate in maniera pregevole da Giuseppe Ottaiano, che compongono un ampio reportage fotografico.

Uno degli obiettivi che sicuramente ci prefiggiamo con la presentazione di questa mostra - continua il Commissario Conti - è quello di favorire la presa di coscienza di tutto il potenziale turistico del territorio irpino: non da ultimo quella naturale vocazione cinematografica che caratterizza il verde paesaggio irpino". All'evento inaugurale interverrà l'assessore regionale al Turismo e ai Beni Culturali, Giuseppe De Mita, che ha più volte ribadito "l'opportunità di valorizzare le specificità territoriali che fanno dell'offerta turistica campana una delle più competitive a livello nazionale". "Sotto il profilo turistico - ha proseguito De Mita - l'Irpinia può guardare con ottimismo ad un turismo definito di prossimità che metta insieme il patrimonio culturale ed artistico, le eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche, le bellezze naturalistiche, dando vita ad un'offerta turistica reale, non gonfiata da attività di marketing territoriale spesso avulse dal contesto di riferimento, un'offerta che è in grado di attirare flussi turistici di qualche rilievo".


 

Questo sito utilizza i cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.